Nuova vita alla “carta scoppiettina”

Navigando per il web facilmente ci si rende conto di quanta curiosità e passione ci sia per un prodotto da imballaggio: la carta scopiettina!
Ci sono gruppo su facebook, fotografie di ogni tipo e periodicamente si vede riaccendere la passione per questo prodotto.

bobine a bolle - alias carta scoppiettina

Il termine “tecnico” della carta scoppiettina è pluriball o bolle d’aria in polipropilene: si tratta infatti di bolle d’aria, normalmente commercializzate in bobine, fogli e buste, molto diffusi nell’imballaggio industriale. Sono materiali protettivi molto utilizzati perchè permettono di proteggere i prodotti dagli urti durante il trasporto. Chi non ne ha trovato almeno un foglio spacchettando un elettrodomestico, oggetto in ceramica, vetro, ecc.. ?

La passione per questo prodotto sembra non avere confini: dopo aver aperto la confezione, scoppiare tutte le bolle d’aria dell’involucro diventa irresistibile! Un anti-stress potentissimo, un divertente gioco,  fatto sta che la carta scoppiettina è probabilmente uno dei prodotti più famosi dell’imballaggio.

Ma non è finita: il fatto che arriva nelle case di ognuno di noi, il suo utilizzo scopre alternative originali ed insolite: è bastato fare una piccola ricerca per scoprire micro-usi domestici sconosciuti: possiamo dire davvero…spazio alla creatività! Ecco una carrellata di immagini che abbiamo trovato!

calendario antistress fatto con carta scoppiettinaMateriale protettivo, anche per le zanne di elefante! Utilizzi alternativi delle bobine a bollecreatività in cucinaCravatta creativa antistress con le bobine a bolletovaglietta creativa antistress con carta scoppiettina

Non ti è chiaro che prodotto scegliere? Nessun problema, ti aiutiamo noi.
Contatta Lo Specialista per una consulenza tecnica gratuita!

—————

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo! E poi iscriviti alla newsletter per ricevere i nostri contenuti selezionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *