Devi forse imballare un tempio romano?

Cari lettori, eccoci di nuovo in movimento.
Gli uffici riaprono ufficialmente oggi; noi siamo carichi per un nuovo anno pieno di novità, voi?

Questo primo post dopo la chiusura estiva non può essere troppo impegnativo, concediamoci un po’ il tempo per ambientarci!

Altillia

Vi racconto quindi una curiosità che mi è capitata durante l’estate: chiamiamola pure deformazione professionale, ma andando a spasso mi capita spesso di vedere applicazioni e imballaggi che definirei a dir poco curiosi.

Eravamo a visitare un sito archeologico in Molise, ovvero l’antica città romana di Altilia, sito assolutamente sconosciuto e non promosso, ma estremamente interessante.

E’ talmente sconosciuto che l’accesso al sito archeologico è addirittura libero. E la cosa risulta anche inspiegabile, visto che l’area archeologica è estremamente interessante e anche ben conservata!. Beh, se vi capita, passateci, ve la consiglio.

Altillia

Passeggiando lungo il decumano dell’antica città, ecco che ci appare davanti agli occhi il colonnato romano della basilica in una veste del tutto insolita! (vedi forografia).

Beh, cosa ci fa il colonnato tutto imballato nel film estensibile? Stanno forse pensando di “traslocare”, uno scherzetto e/o atto vandalico o installazione artistica?
Lascio a voi come definirlo.

Per il momento è tutto, noi siamo sempre a disposizione per ogni necessità!